domenica 8 agosto 2010

Cos´é l´Arte, o meglio quando possiamo definire che una realizzazione umana sia Arte? Riflessioni nell´Era della Comunicazione e Tecnologia

Fra amici appassionati d´Arte, e dopo aver esaurito i temi piú frivoli della conversazione notturna, dai Mondiali di Cálcio all´Arte culinária, in una notte d´inizio primavera, seduti com un bicchiere di vino, finalmente arriva il confronto, la discussione e a volte una certa violenza per imporre e spiegare cosa sia l´Arte.

Se il primo ostacolo sulla definizione di cos´é l ´Arte puó essere superato, la passione che coinvolge gli intervenienti nella discussione degenera in una lotta senza quartiere quando si cerca di creare una sintesi, un concetto universale su quando una qualunque realizzazione umana diventa Arte!

In veritá esistono troppi aspetti Culturali che creano “rumore e distorsione” nell´ affrontare il tema.
Alcuni cercano aspetti antropologici legati alla “latinitá”, altri alla “americanitá” o qual si voglia altra Identitá Culturale; passiamo poi a concetti come l Estetica, la Storia o la visione moderna della nostra nuova Era della Comunicazione.e Tecnologia

Ovvero, non arriviamo a nessuna conclusione!

Ció che propongo in queste linee, null´altro puó essere che la mia visione personale e oggettiva della questione.
L´argomento e rispettivo quesito trova una sua risposta in un contesto culturale, ossia in una visione storica, etetica e sociale del tempo in cui viviamo.

Certo é, che anche la Societá del “presente” che esprime una sua valutazione, non puó ne deve astenersi dall´onestá intelletuale che le compete; non possiamo paragonare i bisonti rappresentati nelle caverne dagli artisti della preistoria con un dipinto del Caravaggio, senza tener conto del tempo in cui le stese Opere sono state realizzate e dei canoni estetici vigenti all´ epoca.
Cambia il modo in cui l´Artista rappresenta cosí come le tecniche e le tecnologie e ad ogni giorno che passa, in veritá, tutti gli esseri umani tendono a voler rappresentare per scritto, attraverso immagini e suoni il loro Universo Creativo, i cui canoni sono completamente soggettivi.

Possiamo solo prendere atto di questo fenomeno e chiederci come sará vista l´Arte e l´ Opera d´Arte fra cinquecento anni...cosa rimarrá di tutta questa produzione in cui tutti cominciano ad essere Artisti e comunicatori del próprio messaggio universale...

LÁdorazione - Caravaggio

Non ho una risposta, ma sono sicuro che i posteri continueranno a credere in Caravaggio...il perché é sicuramete basato sul mio istinto!

by: Manuel Faliero Lassi
Accreditato da CS-Comunicati Stampa

Safe Creative #1009047235962

1 commenti:

Rita Matrella ha detto...

Credo che l'arte sia la capacità di saper trarre l'essenzialità di ciò che è in ballo nello stesso attimo un cui si sta vivendo e quindi tutto sommato il "Saper Vivere".
Che si tratti di un dipinto o si tratti di una riunione di lavoro............vivere d'arte e con arte significa cogliere l'essenziale che l'attimo fuggente presenta..............questa essenzialità non è uguale per nessuno ecco perchè l'arte è in tutte le sue forme qualcosa che affascina...........ed in realtà alla fine siamo tutti artisti.

Posta un commento